pedalando-insieme-paola-dapas

images (10)Vorrei farvi leggere questo articolo per farvi capire, cari lettori quanto sia importante avere nella vita qualcosa per cui vale la pena affrontare la vita ogni giorno con grinta, passione, voglia di fare e a volte anche un po’ di fatica, che può aiutare nella vita, a superare momenti un po’ più duri e difficili.

Ed è proprio così, lo sport può rendere liberi, rendere forti.

La bici, uno sport come tanti, ma diverso dagli altri.

Uno sport sempre più in evoluzione.

timthumbNon è necessaria una particolare formazione fisica, ma esso coinvolge indistintamente persone di ogni età.

Un giorno vidi un’anziana signora , pedalare per la città di Torino, così felice, con un sorriso che penso mai nessuno le avrebbe tolto in quel momento.

Che tu sia nero, bianco , il ciclismo non ha mai portato alla discriminazione anzi esaltando ogni mito, qualunque esso fosse.

Ho conosciuto questo sport circa tre anni fa, grazie a mio papà che mi ha trasmesso questa bella passione, che ho portato nel cuore, con me sempre.

VBT15_Tappa9_6Praticavo danza ai tempi, ma quando ero in quella sala, seppur magnifica con tanti specchi, mille colori io mi vedevo su quella bicicletta ad esplorare paesaggi, a vivere nuove emozioni, io e lei, la mia bici. Non avevo bisogno di grandi cose.

La bicicletta era ed è un mezzo che permette a tutti gli strati popolari di muoversi, e durante la seconda guerra mondiale essa fu un mezzo per combattere la guerra partigiana.

La bicicletta durante la guerra in Italia , è stata testimone di numerose azioni, vi erano campioni del ciclismo che a causa della guerra non poterono gareggiare, tra loro Gino Bartali, Bottecchia e altri che come loro si muovevano come staffette.

La storia, ha viaggiato per diverso tempo parallelamente a questo tipo di sport che ha aiutato a distogliere per un attimo lo sguardo dai terribili disastri cui aveva portato la guerra.

Con questo voglio salutarvi, sperando che non sia l’ultima volta in cui avrò il piacere di scrivervi, quindi vi saluto con un arrivederci a presto.

paola-dapas