Milano-di-giulia-tirendi

download (3)E’ uno degli eventi più particolari su cui la città ha deciso di investire negli ultimi tempi. Dal 28 marzo dello scorso anno Milano si è regalata un bagaglio di musica e arte grazie all’entrata in vigore del “Regolamento per la disciplina delle arti di strada” approvata con il sostegno e la deliberazione del Consiglio Comunale. L’iniziativa è davvero rivoluzionaria e rivolta a tutti gli artisti di strada italiani e di ogni nazionalità che hanno visto realizzare finalmente questa iniziativa. La decisione di mettere a disposizione più di 200 postazioni iniziali a favore di artisti e commercianti di strada, previa prenotazione e per un tempo stabilito, ha reso il capoluogo lombardo cosmopolita, portatore della libera espressione dell’arte e ha avvicinato i cittadini alla città anche a livello architettonico.

Inoltre, dall’8 aprile, è nata la piattaforma web ww.milano.stradaperta.it grazie alla quale ogni singolo artista ha la possibilità di inviare la propria richiesta di prenotazione della postazione secondo la propria preferenza di luogo e orari. L’arte mai come oggi può aiutarci a suscitare sensazioni in città così frenetiche in cui il “tutto” a nostra disposizione ha sostituito quasi totalmente la ricerca del benessere emotivo autentico.

L’arte ci può salvare da quest’alienazione di sentimenti, come un’emozione. E se ha davvero questo potere noi abbiamo il diritto di poter percepire la sua anima e il dovere di mantenerla viva intorno a noi.

Annunci