TI AMO MONDO Di Federica Ipsaro Passione

SPAGNA – ITALIA UN UNICO GRANDE CUORE

Lettera di un’italiana alla comunità spagnola

Di Federica Ipsaro Passione

<<SPAGNA – OGGI 3 aprile 2020

Scrivo queste righe come testimone per l’Italia e la Spagna, perché sono italiana ma residente a Barcellona da 6 anni, ma la mia famiglia è in Italia. Ci sono solo 10 punti / cose che voglio dire, molto semplici ed estremamente importanti. Prenditi il tempo di leggere …

1) Le regole del Governo e della Sanità mondiale (OMS) non sono imposte da un tiranno o da un governo militare, ma da un governo democratico che ha lasciato i cittadini liberi di seguire le regole senza dover puntare il fucile o sparare (vedere nelle Filippine). Queste regole sono NECESSARIE in modo che l’infezione non si diffonda e la salute possa far fronte all’emergenza. Se le regole non vengono rispettate, resteremo a casa fino alla fine dell’estate (minimo) ed il danno economico per TUTTI sarà insostenibile in quel momento.

Prima ne usciamo e prima torniamo a lavorare.

2) È molto importante che le informazioni vere e corrette siano prese dai siti web ufficiali del Governo, del comune di residenza e dell’OMS. Link a piè di pagina. Quello del comune: ognuno cerca il suo, indicherò quello di Barcellona per fare un esempio.

3) Ancora più importante è informare le persone con cui abbiamo contatti, senza vergogna, e chiedere loro di fare lo stesso.

4) Uscire a fare la spesa: sola persona per famiglia e non uscire OGNI GIORNO! Una volta alla settimana è più che sufficiente, non prendiamoci in giro!

5) Nessuno vuole rubare la nostra libertà, ma proteggerci.

6) Il virus attacca anche i giovani: in Italia ed in altri paesi muoiono come mosche. Coloro che riescono a salvarsi, dopo essere stati in TI (terapia intensiva) per circa 20 giorni, avranno seri problemi di salute per lungo tempo e saranno sempre a rischio a condizione che le loro difese immunitarie siano rafforzate … e per questo ci vuol tempo. Se pensi d’essere giovane e avrai fortuna, speriamo di si, pensa che anche non sarai in grado di tornare al tuo lavoro a causa delle complicazioni fisiche che soffrirai del virus, molto probabilmente. In certi casi no, ma in altri si: vuoi giocare alla roulette russa?!?

7) PER QUELLI CHE HANNO CANI: quando torni dalla passeggiata, non usare prodotti chimici per pulire le zampe dei tuoi amici pelosi, come la candeggina (anche se diluita): in Italia molte persone l’hanno fatto e hanno causato gravi ustioni, fino all’osso, perché sono prodotti corrosivi. Utilizzare salviettine igieniche per animali o sanitarie come quelle per bambini: se non le hai puoi immergere le zampette in una ciotola d’acqua e sapone e strofinarle bene con i guanti; quindi asciugarle.

8) I bambini, gli anziani e le persone con patologie diagnosticate sono a maggior rischio perché più deboli. Proteggili!

9) Anche quando il Governo affermerà che è stato superato il picco massimo dei contagi, non dobbiamo abbassare la guardia! Finché non esiste un vaccino (che richiede mesi e mesi di controlli sanitari per essere approvato dalle autorità competenti ed essere commercializzato), dobbiamo seguire le regole altrimenti torneremo al punto di partenza (vedi Cina, adesso è al secondo round).

10) PER AIUTARE, potresti condividere questo messaggio sui tuoi canali on-line, ma puoi anche stamparlo ed attaccarlo alle pareti nelle aree comuni del tuo condominio.

Governo: https://www.lamoncloa.gob.es/Paginas/index.aspx

CHI: https://www.who.int/es

Consiglio comunale di Barcellona: https://ajuntament.barcelona.cat/es/